Aggressione fascista a Perugia: adesso basta, difendiamo la democrazia

Aggressione fascista a Perugia: Sgalla (Cgil Umbria), serve risposta immediata a difesa della democrazia

Serve una risposta immediata e compatta all’ennesima aggressione di chiaro stampo fascista avvenuta ieri notte a Perugia. Due ragazzi che stavano affiggendo manifesti elettorali a Ponte Felcino sono stati aggrediti da 4 individui, presi a bastonate e poi accoltellati. La gravità di questo episodio, che arriva dopo svariate altre provocazioni, è sotto gli occhi di tutti. Stanno già arrivando da numerosi luoghi di lavoro attestati di solidarietà e prese di posizione delle Rsu. Chiediamo in primo luogo che i responsabili siano individuati al più presto e assicurati alla giustizia. Chiediamo che gli organi competenti si attivino immediatamente per ripristinare un clima di normalità e rispetto delle più elementari regole democratiche. La Cgil è e sarà in prima linea per respingere la violenza fascista.

Perugia, 21 febbraio 2018

Vincenzo Sgalla, segretario generale Cgil Umbria

 

Mai più fascismi. La Cgil di Terni condanna l’aggressione fascista avvenuta a Perugia contro due attivisti di Potere al Popolo.

La Camera del lavoro di Terni condanna fermamente l’ulteriore aggressione fascista avvenuta nel corso della notte a Ponte Felcino (PG) ai danni di due attivisti politici di Potere al Popolo, ai quali esprime solidarietà totale e incondizionata.

Da tempo come Cgil chiediamo l’applicazione di provvedimenti previsti dalla Costituzione e dalle leggi vigenti che vietano la riorganizzazione di movimenti e partiti ispirati al fascismo.

Non possono essere più tollerati espressioni e simboli che fanno dell’odio razziale e della violenza politica il loro messaggio identitario, pertanto ribadiamo a tutte le forze politiche democratiche la necessità di una netta e decisa iniziativa che metta fine a questo clima di odio.

Per queste ragioni, la Cgil aderisce convintamente all’appello nazionale “Mai più fascismi” e parteciperà alla manifestazione nazionale antifascista indetta per sabato 24 febbraio a Roma, nella consapevolezza che sia quanto mai necessaria una mobilitazione di tutti i democratici per riconfermare la volontà antifascista che ha dato origine alla repubblica democratica italiana.

Terni 21/02/2018

Cgil Terni

Comunicati stampa, News cgil Perugia, News cgil Terni, News CGIL Umbria