Al via il Referendum sulla “Buona Scuola”

Accanto alla raccolta firme per la Carta dei diritti universali del lavoro e i tre referendum collegati (voucher, appalti, licenziamenti), sabato 9 aprile partirà, anche in Umbria, un’altra importante campagna: è quella per il referendum relativo alla L.107/2015 (Buona scuola) promosso da decine di organizzazioni tra movimenti, associazioni e sindacati, tra i quali in prima fila anche la Flc Cgil.
Nel dettaglio, si tratta di quattro quesiti referendari che riguardano: l’abrogazione delle norme sui finanziamenti privati a singole scuole pubbliche o private; l’abrogazione delle norme sul potere del Dirigente Scolastico di scegliere i docenti da premiare economicamente e sul comitato di valutazione; l’abrogazione delle norme sull’obbligo di di almeno 400-200 ore di alternanza scuola-lavoro; l’abrogazione delle norme sul potere del Dirigente di scegliere e di confermare i docenti nella sede.
Per lanciare la raccolta firme sabato mattina è prevista a Perugia in piazza della Repubblica, la presenza del segretario generale della Flc Cgil nazionale, Domenico Pantaleo, che interverrà anche all’iniziativa sulla Carta dei diritti universali del Lavoro prevista alle ore 11.00.

Perugia, 7 aprile 2016

Flc Cgil Umbria
Domenico Maida

Comunicati stampa, Notizie Flc