Appello dalla fabbrica: giù le mani dall’articolo 18

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questo appello che arriva dalla Rsu Fiom Cgil della Ama spa di Marsciano (Pg)

 

La Rsu Fiom Cgil di AMA spa ritiene deplorevole l’azione che il Governo Renzi sta portando avanti nei confronti dei lavoratori, in nome della continuità con i precedenti Governi ed in perfetta sintonia con i potenti di Europa, Bce in testa. Le riforme che si vogliono porre in essere andranno ad incidere negativamente sullo svolgimento delle attività lavorative e condizioneranno in maniera deleteria la qualità di vita del lavoratore stesso; demansionamento, articolo 18, monitoraggio tramite videosorveglianza sono solo alcuni dei provvedimenti che rischiano di far scomparire quei diritti acquisiti negli anni grazie al sacrificio e alle lotte che i nostri padri hanno fatto per garantirci quello che, almeno ad oggi, è un diritto sacrosanto dei lavoratori.
Diciamo quindi NO ai provvedimenti che il Presidente Renzi ed il Ministro Poletti stanno portando avanti con la (loro) riforma del lavoro e per rafforzare la nostra forma di protesta, oltre al pacchetto di otto ore di sciopero da organizzare in forma territoriale, invitiamo tutti ad aderire alla MANIFESTAZIONE NAZIONALE organizzata a Roma dalla nostra categoria per il giorno 18 ottobre.

 

Rsu Ama Spa Marsciano

Comunicati stampa, Notizie Fiom