Bravi: “In Umbria la crisi è più dura che altrove”

“Sono tempi durissimi. La situazione qui è più pesante che altrove. La cassa integrazione continua ad impennarsi. Le crisi aziendali continuano ad esplodere una dietro l’altra. Le prospettive sono preoccupanti: credo che la Regione pecchi di ottimismo quando nel Dap (documento di programmazione economica) ipotizza un meno 0,3 per cento del Pil per quest’anno. E detto con tutta franchezza: in tutto questo abbassarsi di saracinesche di aziende, di posti di lavoro che svaniscono, di precariato diffuso, le difficoltà che si manifestano sul terreno istituzionale e anche politico sono un ulteriore elemento di problematicità”.

Clicca qui per leggere tutta l’intervista rilasciata a Sandro Petrollini per il Corriere dell’Umbria.

16 aprile 2012

Ufficio stampa Cgil Umbria

News CGIL Umbria