Cassa integrazione: in Umbria aumento record nel 2012

Sulla CIG l’anno 2012 si chiude a livello nazionale con una richiesta di ore autorizzate pari ad 1 miliardo e 90 mila ore. Di queste, 27 milioni e 846 mila riguardano l’Umbria, con una percentuale più che doppia rispetto all’incidenza della nostra regione nel paese.

Questo indica la profondità inaudita di una crisi infinita, segno evidente della fine di un ciclo. Ora occorre ripartire, sapendo che da decenni non eravamo arrivati mai ad un punto così basso.

Ogni lavoratore coinvolto ha perso, tra l’altro, 8 mila euro di reddito su base annua.

Nella nostra regione l’aumento nel ricorso alla CIG per tutto il 2012 è pari al 46,8% rispetto ad un aumento medio nazionale pari al 12%.

Risultiamo, purtroppo, la regione italiana con il più alto aumento nel ricorso alla CIG.

I lavoratori coinvolti risultano essere 26 mila 678 di cui 15 mila 688 nella Cassa in deroga; mentre i lavoratori in cassa integrazione a 0 ore sono ben 13 mila 377.

Come ha dimostrato anche la recente indagine dell’IRES CGIL, l’Umbria subisce in maniera così rilevante i colpi della crisi proprio per la debolezza del tessuto produttivo, e tra l’altro avere una media di salari e stipendi del 7% inferiori alla media nazionale, contrariamente a quello che sostiene la vulgata neo liberista, non ha attenuato i colpi profondi e le conseguenze della recessione in atto, anzi, li ha accentuati.

Nella nostra regione gli effetti negativi dell’agenda Monti e dei vari governi Berlusconi sono ancora più nefasti e profondi.

Siamo più che mai convinti che occorra una nuova politica economica e sociale, che punti sulla crescita e sul lavoro, attraverso una nuova politica industriale e la valorizzazione del welfare.

Per questo, per costruire una impostazione di politica economica e sociale alternativa alla crisi, la CGIL dell’Umbria è impegnata nella realizzazione di un piano del lavoro, su cui si realizzerà una prima importante iniziativa il prossimo 6 febbraio.

 

Perugia, 14.1.13
 
Mario Bravi – Lucia Rossi
Segreteria Regionale CGIL Umbria
news