Celi Deen Production: lavoratori di nuovo davanti ai cancelli

Lavoratori di nuovo di fronte ai cancelli alla Celi Deen Production di Vascigliano di Stroncone (Tr), azienda di proprietà dell’imprenditore Nico Valecchi, già noto alle cronache umbre per l’acquisizione di Pasta Julia a Spello. La situazione è ormai critica, con circa 25 lavoratori (su un totale di 30), tutti altamente specializzati, che sono rimasti fuori dallo scorso 18 dicembre, data di scadenza dei loro contratti e aspettano ancora le retribuzioni di novembre, dicembre, oltre ai ratei maturati di tredicesima.

“L’azienda, un’impresa importante di alta falegnameria, dove non si improvvisa nulla, è ferma – commenta Cristiano Costanzi, segretario generale della Fillea Cgil, oggi al fianco dei lavoratori in presidio – Nelle scorse settimane le è stata anche staccata la corrente e persino l’acqua per morosità. Ma l’imprenditore è irraggiungibile e non è possibile capire cosa ne sarà di questa importante realtà produttiva del nostro territorio. Quello che come Fillea Cgil, insieme ai lavoratori, ci chiediamo a questo punto – conclude Costanzi – è come si possa pensare in questa regione di bloccare l’emorragia occupazionale in atto se gli imprenditori si comportano in questo modo e se le aziende vengono cannibalizzate per poi essere subito dopo lasciate al proprio destino, distruggendo un patrimonio di lavoro, competenze e professionalità. È tempo che le responsabilità istituzionali in materia vengano esercitate davvero”.

Comunicati stampa, News cgil Terni, Notizie Fillea