Ex Piselli: siglato l’accordo per la stabilizzazione di 24 lavoratori

Sottoscritto ufficialmente l’accordo di stabilizzazione dei 24 lavoratori della Tedesco srl (ex Piselli), dopo che la scorsa settimana le assemblee avevano approvato l’ipotesi di intesa raggiunta da Rsu e sindacati con l’azienda. Ieri pomeriggio, 29 gennaio, dopo 4 ore di intensa trattativa, è stato infatti stilato il verbale definitivo.

Un accordo di stabilizzazione che “risponde alle esigenze dei lavoratori, malgrado ancora non si siano consolidati i volumi”, commenta la Flai Cgil dell’Umbria. “Insomma, un contratto part-time flessibile, a tempo indeterminato, sul modello Perugina – spiega ancora il sindacato degli alimentaristi Cgil – ma declinato con le specificità produttive della fabbrica di Pierantonio e con le precise indicazione venute dai lavoratori”.

“Un accordo che serve alla fabbrica – prosegue il sindacato – perché ci consente una più ampia competitività per muoverci in un mercato sempre più difficile e delicato, riconoscendo il valore aggiunto della buona occupazione”.

“Con questo risultato – dichiara Michele Greco, della segreteria regionale Flai Cgil – dimostriamo sempre più che malgrado la crisi si possono fare buoni accordi, senza fare sconti sui diritti dei lavoratori ed entrando nel merito di temi difficili, come flessibilità e produttività. Del resto – conclude Greco – questo è il compito che ci affidano i lavoratori all’interno delle fabbriche, così come emerge con chiarezza anche dalle assemblee congressuali che stiamo tenendo in tutti i luoghi di lavoro”.

 

 30 gennaio 2014
Ufficio stampa Cgil Umbria
Comunicati stampa