I pensionati Spi Cgil di Orvieto a Sant’anna di Stazzema

Il 12 Agosto 1944 a Sant’Anna di Stazzema avvenne uno dei più atroci crimini a danno della popolazione civile commessi dai nazifascisti nel nostro Paese. La loro furia omicida si scagliò contro donne, vecchi e bambini: centinaia di persone inermi, accusate di aiutare i Partigiani, finirono così trucidate, bruciate, violentate. Interi borghi di Sant’Anna vennero distrutti e rasi al suolo. Nulla che potesse somigliare a qualcosa di umano. La strage, riportata all’attenzione dell’opinione pubblica anche dalla scoperta dell’”Armadio della Vergogna”, provoca ancora profonda desolazione e un senso di sgomento: è rimasta una delle pagine più brutali della barbarie nazifascista in Italia.

Il 29 Febbraio 2016, proprio per ricordare quanto accaduto e tenere alta la memoria, una nutrita delegazione di pensionati e pensionate dello SPI CGIL dell’Orvietano si recherà nei luoghi della strage per partecipare ad una commemorazione da parte dello SPI CGIL NAZIONALE dei luttuosi fatti.

Lo SPI CGIL dell’Orvietano

iniziative, Notizie SPI