La crisi ci rende matti

Si parlerà di lavoro e salute mentale, con particolare attenzione all’andamento del consumo di psicofarmaci in Umbria, ma anche di fenomeni come mobbing e stress, cercando di mettere in evidenza le tante correlazioni che esistono tra crisi e peggioramento delle condizioni di lavoro e salute mentale dei lavoratori.
“La crisi ci rende matti”, questo il titolo dell’iniziativa promossa dalla Cgil dell’Umbria, che si terrà mercoledì 22 febbraio 2017, dalle ore 9.30, presso la sala della Partecipazione di palazzo Cesaroni a Perugia. All’iniziativa interverranno Vasco Cajarelli, segretario regionale Cgil Umbria, Ambrogio Santambrogio, direttore del dipartimento di Scienze Politiche dell’Università di Perugia, Mario Bravi, presidente Ires Cgil Umbria, Ivan Cavicchi, dell’Università di Roma Tor Vergata, Luca Barberini, assessore regionale alla Sanità, Andrea Filippi, psichiatra (Cgil Medici), e Franco Martini, segretario confederale della Cgil nazionale. A coordinare i lavori sarà Fabrizio Marcucci, giornalista di Ribalta.info.

 

Comunicati stampa, News CGIL Umbria