La mobilitazione contro la manovra continua: presidio a Perugia e volantinaggi a Terni

Non si ferma la mobilitazione della Cgil contro la manovra economica del Governo, ulteriormente peggiorata dopo gli ultimi interventi contenuti nel maxiemendamento (in particolare sull’Iva e sull’età pensionabile delle donne) e gravata dalla fiducia che strozza la possibilità di confronto in Parlamento.
Dopo la grande partecipazione allo sciopero e alle manifestazioni del 6 settembre, mercoledì 7 settembre, poco prima del voto di fiducia in Senato sul provvedimento, la Cgil di Perugia ha dato vita ad un presidio davanti alla Prefettura di Perugia in piazza Italia con un centinaio di lavoratrici, lavoratori, pensionate e pensionati, giovani e studenti per manifestare nuovamente la loro contrarietà alle scelte inique e sbagliate dela Governo. Sempre nel pomeriggio di mercoledì, la Cgil di Terni ha dato vita ad un volantinaggio per le vie della città per far conoscere alla cittadinanza le controproposte del sindacato.

7 settembre 2011
Ufficio stampa Cgil Umbria
Comunicati stampa, News cgil Perugia