Le leghe dello Spi Cgil Perugia in assemblea con Ivan Pedretti

“Se si vuole davvero confrontarsi sui cambiamenti noi siamo pronti. Siamo impegnati nel contribuire a rinnovare il welfare, a ridurre gli sprechi, a colpire i malcostumi, ad adeguare le protezioni al cambiamento del mercato del lavoro e dei sistemi produttivi, ma sommessamente vorremmo farlo senza imbrogli e senza strumentalità politiche, a viso aperto e con lealtà tra parti che si riconoscono”. È un passaggio dell’intervento di Ivan Pedretti, nuovo segretario generale nazionale dello Spi Cgil, che oggi, 11 febbraio, ha partecipato all’assemblea provinciale delle leghe Spi Cgil della provincia di Perugia, insieme ad oltre 200 pensionate e pensionati arrivati da tutte le zone del territorio.

E proprio sul territorio e sull’impegno che il sindacato deve affrontare per ridare fiducia a chi l’ha persa ha insistito Pedretti: “Bisogna riconquistare i lavoratori con le discussioni e con lo scontro se necessario. Bisogna cambiare il procedimento di tutela delle persone dando servizi ai giovani e sistemando le pensioni per gli anziani”.

In apertura di assemblea Elvia Ricci, per la segretaria provinciale Spi Cgil di Perugia, ha sottolineato il momento di particolare difficoltà che attraversa tutte le realtà territoriali della provincia, a partire dall’area appenninica, dallo Spoletino, dalla Media Valle del evere e dal Trasimeno. Crisi alla quale il sindacato risponde con la contrattazione sociale, mettendo al centro il lavoro, lo sviluppo e le riforme economiche e istituzionali.

Continuare a radicarsi sul territorio, con le politiche di reinsediamento avviate dalla Cgil, che hanno prodotto interventi straordinari sulle sedi: questa deve essere, secondo lo Spi Cgil di Perugia, la linea da seguire. “La nostra piattaforma individua come priorità il sostegno alla non autosufficienza, la difesa del reddito da pensione, la lotta alla povertà, la cittadinanza attiva, i rapporti intergenerazionali e avanza proposte concrete alle nostre controparti a partire dalla nuova Provincia, passando per Comuni, distretti, ASL, ambiti sociali e gestori delle case di riposo”.

Perugia, 11 febbraio 2016

Lorenzo Carloni

20160211_100506 20160211_095240_001 20160211_095139 20160211_095131 20160211_095119 20160211_095053

Comunicati stampa, news, Notizie SPI