L’esperienza umbra dei campi della legalità sui beni confiscati alle mafie

Partire dall’esperienza umbra dei campi della legalità sui beni confiscati alle mafie per rilanciare l’impegno del sindacato ed in particolare dello Spi nella lotta per la legalità e contro la criminalità organizzata: è questo lo scopo dell’iniziativa promossa dallo Spi Cgil dell’Umbria che si terrà giovedì 12 aprile, alle ore 9.30, presso il Deco Hotel di Ponte San Giovanni (Perugia). Un’intesa mattina di dibattito e confronto che sarà aperta dalla segretaria generale dello Spi Cgil dell’Umbria, Maria Rita Paggio, e dal suo omologo del Veneto, Danilo Toccane, vista l’ormai consolidata collaborazione tra i due sindacati regionali nell’esperienza dei campi di volontariato. In seguito la parola passerà alle volontarie e ai volontari dello Spi che racconteranno la propria esperienza sia nel campo di Pietralunga (Pg) che in quello di Castel Volturno (Cs). Previsto anche il focus “Mafie sotto inchiesta, giornalisti a confronto”, che vedrà la partecipazione di Stefano Corradino, giornalista Rai e direttore di Articolo21, Bruno Palermo, giornalista, scrittore e volontario di Libera Crotone, e Fabrizio Ricci, giornalista e coordinatore di Libera Perugia. Infine, spazio a una tavola rotonda tra Walter Cardinali, coordinatore di Libera Umbria, Luciano Silvestri, responsabile Legalità per la Cgil nazionale e Lucia Rossi, segretaria nazionale Spi Cgil.
Comunicati stampa, Notizie SPI