L’Umbria in piazza contro lo #schiaffoallademocrazia

In migliaia con 20 pullman, treno e auto dall’Umbria hanno raggiunto Roma per manifestare con la Cgil contro lo #schiaffoallademocrazia rappresentato dai nuovi voucher, reintrodotti dal governo dopo aver fatto saltare il referendum voluto da milioni di italiani. Lungo il corteo che sa piazzale Ostiense ha raggiunto piazza San Giovanni hanno sfilato lavoratrici e lavoratori da tutta la regione.

Mentre nella grande piazza che si è andata man mano riempiendo vicino al palco uno stand delle Cgil di Umbria, Marche, Abruzzo e Lazio ha portato nella manifestazione anche la voce delle popolazioni terremotate.

“Siamo migliaia dalla nostra regione qui a Roma per dire no allo schiaffo alla democrazia rappresentato dai nuovi voucher – ha commentato Vincenzo Sgalla, segretario generale della Cgil dell’Umbria – ma, insieme alle altre regioni colpite dal sisma, abbiamo voluto portare anche la voce di quelle popolazioni terremotate che chiedono a gran voce risposte all’altezza di un’emergenza che è ancora fortissima”. 

Foto e video su Facebook Cgil Umbria

Comunicati stampa, News CGIL Umbria, slide