Meraklon, avanti a oltranza

Avanti ad oltranza! Sciopero prorogato fino alle 14,00 del 04 ottobre 2010.
E’ questa la decisione dei lavoratori della Meraklon, presa all’unanimità nell’assemblea  di questa mattina.

L’arroganza aziendale continua ad essere una costante, in una situazione già critica, dove le responsabilità aziendali nei confronti dei lavoratori sono tantissime.
L’azienda, invece di ricercare punti di mediazione con il sindacato e le rsu , non trova di meglio che  comunicare a quest’ultime, che la rimessa in marcia degli impianti avrebbe riguardato solo un centinaio di lavoratori mentre gli altri si sarebbero dovuti accontentare della cassa integrazione (Meraklon Yarn) e delle ferie forzate (Meraklon SpA). Tutto questo non per mancanza di ordini, ma per i soliti problemi finanziari.

Sono ormai tre anni che questo imprenditore ha acquistato la società Meraklon dalla Basell. Avevamo riposto in lui fiducia per il proseguimento delle attività lavorative e per il mantenimento dei posti di lavoro.

Con il passare del tempo, però, la situazione finanziaria e gestionale è andata di giorno in giorno peggiorando, fino ad arrivare ad una situazione attuale disastrosa.
Il riferimento va all’Amministratore Delegato ROSARIO GRAVAGNO, che in un comunicato stampa del 28 luglio 2008 dichiara come scusante “di aver ereditato una situazione pesantissima con 25 milioni di euro di debiti”.
Ci spieghi LUI come ad oggi la società sia arrivata ad avere una situazione debitoria di circa 60 milioni di euro.

Dopo tanti anni di continua difficoltà e di pesanti sacrifici,  siamo stanchi di vedere sempre im bilico il nostro futuro.

La battaglia che abbiamo intrapreso, finirà solo quando avremo raggiunto il nostro unico  obbiettivo: “un futuro certo per la Meraklon e per il polo chimico ternano”.

Per questo motivo, domani alle ore 10,30 è previsto un SIT-IN, sotto l’Ufficio della Prefettura di Terni.

Sabato sera, invece, mentre la città festeggia la notte bianca, i lavoratori di Meraklon e Basell, denunceranno la loro “notte in bianco”, per le vie cittadine.

Auspichiamo la partecipazione di tanti cittadini  ternani, vi aspettiamo sotto Palazzo Spada , alle 21 e 30, e porta anche tu una candela.
Terni  30 settembre 2010
Le segreterie territoriali e la Rsu aziendale

Comunicati stampa, News cgil Terni, Notizie Filctem