Nasce il Forum umbro per la salute in carcere

Si è costituito giovedì 4 novembre il Forum Regionale per il Diritto alla Salute in Carcere. La prima riunione, a cui ha partecipato Fabio Gui, Segretario Generale del Forum Nazionale, si è tenuta presso la CGIL Camera del Lavoro di Foligno.

Il Forum Regionale vuole rappresentare una piazza aperta per dare voce alla crescente domanda di salute dei detenuti legata al sovraffollamento ed alle condizioni di vita in carcere, in tutte le sue articolazioni: sottostima delle tossicodipendenze, aumento del disagio psichico, scarso sostegno psicologico di una fascia sociale a rischio, diffusione di alcune patologie infettive HIV, TBC, etc. necessità di interventi psicologici mirati a soggetti con sofferenza del personale. Nella nostra regione sono attualmente presenti ben 1748 detenuti a fronte di una capienza regolamentate di 1132 di cui oltre il 50% è in attesa di giudizio. Del totale dei detenuti 88 sono donne con la presenza di bambini, oltre 500 tossicodipendenti, circa 180 sex offenders, 181 alta sicurezza, 106 a regime 41 bis ed a questa tipologia di detenuti devono essere tarati interventi sanitari specifici.

E’ anche strumento sia di segnalazione di criticità e problematiche legate alla mancata presa in carico della salute dei detenuti sia dell’attivazione di buone prassi sanitarie, intendendo il concetto di salute nella sua accezione più ampia non come assenza di malattia, ma come equilibrio psicofisico, come capacità di convivenza.

Il Forum si collega ad altre esperienze di forum regionali già presenti (Lazio, Campania, Piemonte e Toscana) e al Forum Nazionale che già dal 1999 sostiene la battaglia per il diritto alla salute dei detenuti, che ha accompagnato la riforma e definito il passaggio dalla Sanità penitenziaria alle ASL. (Decreto Legislativo 230/99 e DPCM 1 aprile 2008)

Il Forum si è dato come primo obiettivo la costruzione di una iniziativa programmata per i primi mesi dell’anno 2011 per monitorare il percorso avviato dalla Regione dell’Umbria e dal provveditorato dell’Amministrazione Penitenziaria, verificare criticità e condividere soluzioni organizzative. A tal fine si è deciso la costituzione di un primo nucleo di coordinamento rappresentativo del volontariato e dell’associazionismo che ha avuto come prime adesioni i seguenti soggetti e associazioni: AICS Regione Umbria, ARCI Solidarietà Ora d’Aria Perugia, ARCI Ora d’Aria Terni, Associazione buddismo per la pace, Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII, Associazione “I miei tempi”, Caritas, Ceis Spoleto, CNCA, FP-CGIL Umbria, CGIL Regionale Umbria, Cooperativa Forris, Cooperativa Gentes, KROMATA, Società Italiana Psicologia Penitenziaria Sez. Umbria UGL Umbria, Avv. Alessandro Ricci, Aurora Trilli, Prof. Carlo Fiorio, Chiara Napolini, Cinzia Ercolani, Luca Balzelli, Niccolò Rinaldi, Stefania Anastasia.

La sede provvisoria del Forum è costituita nella sede della Camera del Lavoro di Foligno, Tel. 0742 340610 dove si riunirà di nuovo il 25 novembre 2010.

Foligno 5 novembre 2010

Comunicati stampa, News CGIL Umbria, Notizie FP