Perugia-Ancona, sciopero a oltranza per gli stipendi

Un centinaio di lavoratori di Umbria e Marche del Cantiere Quadrilatero Perugia – Ancona hanno dichiarato sciopero ad oltranza, sino a quando non saranno pagati gli stipendi. A partire da questa mattina i lavori a Pianello di Perugia si sono bloccati sino a quando l’azienda Btp infrastrutture srl non comunicherà ufficialmente il pagamento delle mensilità arretrate (saldo luglio e agosto).

Sono fermi anche i lavori gestiti dalla medesima impresa edile sull’A1 all’altezza di Firenze. Per le segreterie di Fillea Cgil Euro Angeli, Filca Cisl Germano Fioriti e Feneal Uil Federico Biagioli, riunitosi ieri in assemblea con i lavoratori e oggi impegnati attivamente nello sciopero, sono pronti a dar vita ad altre forme di mobilitazione a partire dalla prossima settimana. Sempre che la situazione non si sblocchi prima. I sindacati chiedono, infine, che anche le istituzioni, coinvolgendo la quadrilatero, si interessino attivamente affinché nei lavori vengano rispettati leggi, contratti e orari di lavoro.

Perugia, 30 settembre 2011

Fillea Cgil, Filca Cisl e Feneal Uil
Comunicati stampa, Notizie Fillea