Terni: all’Isrim un’altra beffa per i lavoratori

articolo tratto da www.umbria24.it, di Marco Torricelli

Mille euro. A testa. Se li sono sentiti chiedere, i ricercatori dell’Isrim, un minuto dopo aver ricevuto la conferma che il consiglio di amministrazione aveva ratificato la messa in liquidazione dell’istituto.

La richiesta La ‘proposta indecente’ sarebbe arrivata da un elemento di primo piano nella gerarchia dell’istituto, con la motivazione che «sarebbe l’unico modo – raccontano alcuni ricercatori – per garantire la gestione dell’ordinaria amministrazione fino al passaggio successivo, che dovrebbe essere formalizzato a breve». Le risposte date dai lavoratori sono state diverse: si è passati dal «no, grazie», al «no» secco, ad altre meno raccontabili.

La polemica «All’Isrim c’è gente che ha percepito anche 90mila euro di stipendio all’anno – dicono i ricercatori – mentre noi abbiamo sempre dovuto tirare la cinghia, venendo pagati quando era possibile e allora – proseguono – se adesso c’è da fare qualche sforzo, beh, lo faccia chi se lo può permettere. Noi abbiamo già dato».

La ‘cassa’ All’avvio della procedura di messa il liquidazione di Isrim ne consegue un’altra: quella per la cassa integrazione ‘in deroga’ per i ricercatori contrattualizzati. Destinati poi a finire nelle liste di mobilità: «Anche se avevamo avuto garanzie molto ampie – dice Sergio Cardinali, della Filctem Cgil – per un impegno massiccio della Regione, con la promessa di farsi carico anche del personale».

Il futuro Da quello che succederà, nei prossimi giorni, dipende il futuro – se ce ne sarà uno – dell’istituto: la trattativa con il gruppo di imprenditori che aveva avanzato la propria candidatura a subentrare nella gestione potrà essere portata avanti senza vincoli particolari e, per certi aspetti, questo potrebbe determinare un’accelerazione. Ma i dubbi restano: su quella che sarà la mission del futuro Isrim e sulla sorte del personale.

 

– See more at: http://www.umbria24.it/terni-allisrim-lultima-beffa-per-i-lavoratori-tassatevi-per-gestire-lordinaria-amministrazione/219249.html#sthash.Nhl2j2d3.dpuf

News cgil Terni, Notizie Filctem