Terni, Ast- sindacati: ripreso il confronto

Martedì 7 Luglio 2015, si sono incontrate le Segreterie territoriali e le Rsu del gruppo Ast con la direzione aziendale per un primo esame e stato di valutazione congiunto relativo a temi inerenti il rispetto degli impegni condivisi nell’accordo del 3 dicembre 2014 a Roma.
Nel corso della riunione è emerso un quadro di relativo avanzamento in relazione a volumi e investimenti, nello specifico si certifica un andamento produttivo che nell’anno solare conferma il rispetto del milione di tonnellate minimo.
In relazione agli investimenti la Direzione ha affermato che ad oggi, rispetto a quanto previsto dall’accordo, sono in fase di attuazione circa il 50% degli stessi.
E’ stato affermato inoltre che entro il mese di settembre saranno completati i processi di fusione per incorporazione delle società controllate e saranno avviati fattivamente i lavori di trasferimento della linea 6.
Relativamente alle produzioni del titanio è stata riconfermata la volontà aziendale nel ribadire gli impegni assunti con l’obiettivo di difendere il business.
Nel corso della riunione è emerso lo stato di avanzamento dell’antidumping dell’Ue, rispetto al quale la Direzione aziendale e le organizzazioni sindacali convengono nell’intraprendere azioni convergenti nel rispetto dei ruoli, finalizzate ad avere un esito positivo della procedura stessa favorendo le produzioni europee e offrendo maggiori opportunità al sito ternano.
Le organizzazioni sindacali valutano positivamente la ripresa del confronto in merito ai punti trattati ribadendo l’importanza del coinvolgimento delle organizzazioni dei lavoratori al fine di perseguire il raggiungimento degli obiettivi prefissati.
Nel corso dell’incontro le stesse organizzazioni sindacali hanno evidenziato criticità e perplessità rispetto ad alcune questioni già sollevate dalle Rsu e hanno chiesto maggiori approfondimenti su altre tematiche.
Le organizzazioni sindacali, ribadendo positiva la ripresa del confronto, auspicano che ci siano maggiori chiarimenti sulle tematiche ancora non adeguatamente approfondite.

Terni 07/07/2015

News cgil Terni, News CGIL Umbria, Notizie Fiom