Basell: stato d’agitazione al polo chimico

A seguito dell’assemblea tenuta lo scorso 05 ottobre dei lavoratori delle soc Meraklon, Basell e Novamont, in cui si è evidenziata la volontà da parte della soc Novamont di prospettare una soluzione per il polo chimico ex Polymer, sono emersi elementi di forte preoccupazione causati dall’atteggiamento della Basell nel ritardare tale soluzione.

A tal proposito il coordinamento delle RSU di sito in accordo con le segreterie territoriali, ha proclamato lo stato di agitazione dell’intero polo chimico.

Si è deciso inoltre di organizzare un presidio che si è tenuto lunedì 8 alle ore 15.00, sotto palazzo Spada. E’ stata scelta tale sede in quanto simbolo della città di Terni. Tale presidio si è reso necessario per fare il punto, per ragionare insieme alle istituzioni locali alla luce del progetto Novamont e per rimettere al centro dell’attenzione la vertenza del polo chimico di Terni.

Le segreterie territoriali

Filctem, Femca, Uilcem, Ugl, Orsa

Terni li, 08/11/2010

Comunicati stampa, news, News cgil Terni, News CGIL Umbria, Notizie Filctem