Terni città dei materiali

Lunedì 23 aprile, nell’ambito delle iniziative promosse per la stessa giornata dalla Cgil,  si è tenuto a Terni la tavola rotonda “Terni città dei materiali”, con la partecipazione del segretario nazionale della Camera del Lavoro Susanna Camusso, del segretario della Cgil Umbria Mario Bravi, della governatrice della Regione Catiuscia Marini, dell’Amministratore Delegato della Società delle Fucine Massimo Calderini, i professori Kenny e Cioffi, e dei ricercatori precari Iannoni, Dominici e Terenzi, della sede ternana della facoltà di ingegneria.

Scopo del convegno, discutere della crisi che il settore della chimica e dell’acciaio sta a tutt’oggi vivendo: un calo ben rappresentato dalle cifre emerse dal convegno, con una diminuzione degli occupati di quasi il 30% (16075 lavoratori nel settore, a fronte di un dato iniziale di 22441), dopo un “periodo d’oro” tra gli anni ’70 e ’80.

Più importante è, però, vedere come Terni ancora creda nelle possibilità che le acciaierie possono dare per lo sviluppo del territorio: ma perchè questo sai possibile, è necessario che il governo metta a disposizione tutti i mezzi necessari, a partire dall’appoggio finanziario, per rilanciare un’industria di così grande importanza per la città.

Qui potete leggere una relazione completa dell’incontro.

© foto di Pianetafoto

24 aprile 2012

Ufficio Stampa Cgil Umbria

Comunicati stampa, News CGIL Umbria