Terni, Ilserv: Fiom Cgil, si rischia un’estate “molto calda”

La Fiom-CGIL di Terni esprime forte preoccupazione riguardo al silenzio assordante che in questi mesi sta interessando la questione della Società Ilserv e più in generale il sistema degli appalti nel Sito industriale di AST-THYSSENKRUPP.

Sono ormai mesi che sono state formulate le offerte per il rinnovo degli appalti e da tempo viene evidenziata, alle O.O.S.S., la necessità di riorganizzare l’azienda, ma è evidente che senza certezze, senza progetti questa situazione è ingestibile.

Le lavorazioni e i servizi forniti da Ilserv, nel corso degli anni, sono divenuti organici e fondamentali per la committente AST e la professionalità delle lavoratrici e dei lavoratori risulta decisiva nei processi produttivi.

La Fiom-CGIL, come sempre, è disponibile al confronto per la risoluzione dei problemi che prescinde il coinvolgimento e la conoscenza delle difficoltà, ma è contraria a valutazioni che guardino solo ad aspetti economici, senza considerare la qualità del lavoro e tutti gli aspetti sociali che riguardano oltre 300 famiglia della nostra città.

Se si è scelto il silenzio con la consapevolezza di presentarci il conto alla fine è bene che si sappia che i lavoratori non rimarranno in silenzio e che con l’avvicinarsi dell’estate arriverà il “caldo”, “molto caldo”.

News cgil Terni, News CGIL Umbria, Notizie Fiom