Tre spot contro i tagli nella sanità

12 miliardi in meno per la sanità dal 2010 al 2014, 1 miliardo in meno per l’edilizia sanitaria, 10 euro di superticket, 17mila medici in meno entro il 2015, risorse per la formazione al 50% e dimezzamento degli 8mila medici precari, 20 mila euro in meno per il blocco del contratto e della retribuzione, contributo di solidarietà forzoso oltre i 90mila euro solo per i medici pubblici, TFR dopo due anni e poi diluito in tre, rottamazione per chi ha 40 anni di contributi, trasferimenti obbligatori, possibilità di perdita dell’incarico e del livello stipendiale anche se con valutazione positiva, stipendi più bassi rispetto ai colleghi francesi, tedeschi e inglesi.

Questi i tagli e le norme subite dai medici italiani e dal Sistema Sanitario Nazionale. La Fp-Cgil Medici e Dirigenti lancia una campagna web contro i tagli, in difesa della sanità pubblica e della professionalità dei medici attraverso tre brevi spot:

news, Notizie FP